Fumetterie e loro gestione: Antani Comics

Fumetteria Antani Comics

Librerie a tutti gli effetti, che per una concezione commerciale degli anni ’90 mutuata dagli Stati Uniti si trovano loro malgrado da tempo in un limbo. Abbiamo intervistato Francesco Settembre, titolare di una delle più dinamiche fumetterie.

Qual è la proposta della vostra libreria?
La nostra libreria cerca di proporre tutto quello che esce. O, almeno, una ampia sintesi di ciò che riteniamo possa (o debba!) interessare il nostro pubblico.

Purtroppo, senza reso, diventa molto ma molto difficile competere con le librerie “vere”, quali noi fumetterie, di fatto, non siamo. E non per demeriti nostri…

L’arredamento e l’esposizione come contribuiscono a rendere evidente la vostra scelta?
Si. Abbiamo adottato un arredamento da noi progettato e realizzato, per sfruttare al meglio i nostri spazi e le nostre idee in merito, utilizzando in maniera fantasiosa dei mobili Ikea. Uno scherzoso e divertente approfondimento lo si trova anche sul blog della fumetteria: http://prontiallerese.blogspot.it/2011/10/quattro-stolmen-da-antani.html

Scaffali da Ikea per arredare la fumetteria

Che accorgimenti utilizzate per mettere in evidenza un titolo?

Lo mettiamo vicino alla cassa. Oppure, in punti di maggior passaggio, o vicino ai bestseller.

Bestseller

Altre foto della fumetteria Antani Comics.

Quali soluzioni adottate per mostrare la vitalità della vostra libreria?
Siamo in questo locale da quasi quattro anni, e non abbiamo ancora una formula definitiva per l’allestimento: spostiamo, di tanto in tanto, materiale e arredamento. Almeno, finché non abbiamo una esposizione definitiva e che sia il più possibile ottimizzata. Riteniamo che, avendo una base solida da cui partire, delle “regole” generali, muovere il materiale, senza esagerare, ma con una certa frequenza, aiuti a vedere il negozio come costantemente nuovo.

Curiosi di conoscere i segreti e le idee di allestimento delle librerie e fumetterie italiane vi rimandiamo all’articolo Come arredare e allestire la libreria per vendere di più.

Se invece volete una selezione dei punti vendita più attenti, ecco le Librerie amiche Tunué.

Rughe: l’Alzheimer secondo Paco Roca

Emilio, direttore di banca in pensione e affetto dal morbo di Alzheimer, si trasferisce per volontà del figlio in una residenza per anziani. Pian piano impara a convivere con i suoi nuovi compagni e gli infermieri che li accudiscono, cercando di non sprofondare nella morbosa routine quotidiana e lottando contro la malattia, per non finire nel tanto temuto “ultimo piano” della residenza, riservato ai degenti più gravi.

Rughe nasce da un intento preciso dell’autore: prendere coscienza di come nella società attuale gli anziani siano dimenticati e spesso condannati a una solitudine senza speranza. Da qui la necessità di definire un nuovo tipo di narrazione grafica, il fumetto sociale, inteso come «fumetto che abbia come argomento problemi quotidiani e non le avventure straordinarie di supereroi».

L’autenticità dell’ispirazione è stata confermata dall’apprezzamento dei lettori di tutto il mondo; per l’attenzione e la delicatezza con cui viene reso il punto di vista dei familiari e dei malati il graphic novel è stato adottato e promosso anche dall’AIMA.

Toccante, profondo e incredibilmente ironico, Rughe è stato apprezzato anche dalla critica ha collezionato numerosi premi: Premio nazionale di Spagna 2008, Miglior fumetto spagnolo per il Diario de Avisos di Tenerife, Miglior opera al Salone internazionale del fumetto di Barcellona, di Madrid e per il Gran Guinigi di Lucca Comics and Games 2008.

SFOGLIA L’ANTEPRIMA:

L’autore del graphic novel è il valenziano Paco Roca, fumettista eclettico, capace di disegnare e raccontare diversi tipi di storie – drammatiche, comiche, d’avventura – con la stessa intensità emotiva e passione. Molto amato in Spagna e, dopo Rughe, noto anche a livello internazionale, ad aprile ha ricevuto il Romics D’Oro 2013, il premio alla carriera riservato ai grandi maestri del fumetto. In Italia ha pubblicato con Tunué: Il faro, Le strade di sabbia, L’inverno del disegnatore, Emotional World Tour, Memorie di un uomo in pigiama e Il gioco lugubre.
Il blog di Tunué pacoroca.wordpress.com raccoglie tutte le notizie e le curiosità legate all’autore e ai suoi lavori.

Nel 2011 Rughe è diventato un film d’animazione, diretto da Ignacio Ferreras, vincitore del Premio Goya e di numerosi altri riconoscimenti internazionali e in lizza per la cinquina finale delle nominations agli Oscar del 2012. A partire dal 2013, il film è presente anche nelle sale italiane, distribuito da ExitMed!a (per il calendario delle proiezioni, clicca qui).

Per lo straordinario successo di pubblico, Rughe è stato di recente ristampato da Tunué nella nuova collana «Le Ali», che porta in libreria e fumetteria grandi graphic novel a un prezzo da urlo.

Quali sono le caratteristiche della collana?
Prezzo contenuto: graphic novel a partire da € 7,90 per venire incontro alle esigenze dei lettori, che, giovani o meno, sono costretti a scegliere a misura delle loro tasche.
Grande qualità: dal progetto grafico alla scelta della carta, ogni volume conserva intatto il valore estetico e artistico proprio di un prodotto tipografico di alto livello.
Vasto assortimento di titoli: dai capolavori delle grandi firme del fumetto alle sperimentazioni di giovani esordienti, la collana offre al pubblico l’orizzonte di scelta più ampio possibile, preservando quelle caratteristiche che da sempre distinguono il piano editoriale degli Editori dell’immaginario.
Formato 15×21: libri più maneggevoli, perfettamente leggibili.

Aggiungi al carrello

La critica su Rughe:
«Rughe racconta con precisione la battaglia contro la vecchiaia. Una battaglia senza armi, non esente da lacrime e pene», Ives-Marie Labbé, Le Monde.
«Paco Roca tratta il morbo di Alzheimer con un misto di umorismo e commozione», El Mundo.
«Ti disarma dalle prime pagine, aggrapandoti a una spirale di oblio, dalla quale è poi impossibile staccarsi», Álvaro Pons, El Pais.
«Paco Roca porta avanti il suo racconto con una grazia particolare, un affettuoso umorismo: la sua comunità di malati di Alzheimer, o più semplicemente di vecchiaia, ci è del tutto familiare», Luca Raffaelli, La Repubblica.
«L’autore spagnolo racconta ‘dal di dentro’ le complesse e dolorose dinamiche che la malattia scatena. E lo racconta con un tono rispettoso e denso di pietas, con uno stile grafico asciutto e con un uso sapiente del colore… una storia che è popolata da personaggi tratteggiati con ironica leggerezza», Renato Pallavicini, L’Unità.

Rassegna stampa su Rughe:

 

I prossimi titoli da urlo della collana Le Ali

Abbiamo avuto modo di conoscere il primo titolo della collana «Le Ali»: il capolavoro di Paco Roca Rughe, a settembre la nuova collana Tunué, che porta in libreria e fumetteria grandi graphic novel a un prezzo leggero, ci riserva due imperdibili uscite:

– Sottobosco di Isaak Friedl, una proiezione inquietante e insieme ammaliante di un passato misteriosamente rimosso.
– Passato, prossimo di Emanuele Rosso, un paranormal romance dedicato agli amori di gioventù.

Presto vi mostreremo alcune tavole inedite….

 

In tempi di crisi comprare un libro è diventato un vero e proprio investimento su cui riflettere bene; per non penalizzare la curiosità del lettore, la voglia di scoperta e la libertà di scommettere su una storia nuova, ecco spuntare «Le Ali».

Prezzo contenuto: graphic novel a partire da € 7,90 per venire incontro alle esigenze dei lettori, che, giovani o meno, sono costretti a scegliere a misura delle loro tasche.
Grande qualità: dal progetto grafico alla scelta della carta, ogni volume conserva intatto il valore estetico e artistico propri di un prodotto tipografico di alto livello.
Vasto assortimento di titoli: dai capolavori delle grandi firme del fumetto alle sperimentazioni di giovani esordienti, la collana offre al pubblico l’orizzonte di scelta più ampio possibile preservando quelle caratteristiche che da sempre distinguono il piano editoriale degli Editori dell’immaginario.
Formato 15×21: libri più maneggevoli, perfettamente leggibili.

«Le Ali» sono fatte a misura di lettore: il progetto, ispirato alle istanze del pubblico raccolte attraverso un questionario cui hanno risposto migliaia di persone, è stato pensato per chi ama leggere ma non può dedicare a questa passione tutte le risorse economiche che vorrebbe.

 

GUARDA LE SCHEDE DEI TITOLI

 

Libreria Segni d’autore: avventura, fumetti e illustrazioni

Qual è la proposta della vostra libreria?

La nostra libreria si rivolge ad un pubblico di appassionati di fumetto d’autore in particolare di avventura nel senso classico del termine e agli amanti dell’illustrazione. Abbiamo coniato un nostro motto che è anche lo slogan della nostra casa editrice che si chiama Edizioni Segni d’Autore: l’Avventura è tornata, l’Avventura continua…che ci sembrava calzante sia per i temi che trattiamo sia per il coraggio di esserci buttati con tanta passione in questa “Avventura” editoriale e libraria contemporaneamente in un periodo di piena crisi per il settore e per il nostro Paese. Nella nostra libreria-fumetteria quindi il lettore può trovare oltre ai fumetti di avventura anche una selezione di grandi classici illustrati dei migliori illustratori italiani e stranieri, libri per ragazzi illustrati e una selezione delle ultime novità fra i libri di varia.

L’arredamento e l’esposizione come contribuiscono a rendere evidente la vostra scelta?

Per l’arredamento abbiamo scelto il colore bianco, per mettere in risalto il libro prediligiamo anche l’esposizione di piatto in modo che la copertina si veda bene e subito. Le scaffalature sono in legno dipinto di bianco e sono state concepite a scala, partendo da terra per finire verso l’alto con una profondità decrescente. Nelle scaffalature meno profonde e più alte esponiamo portfolio, grafiche d’autore ed originali. La maggior parte degli espositori di dimensioni più piccole, come ad esempio quello della foto sotto riportata, dove sono esposti i libri di Hugo Pratt li abbiamo costruiti da soli su nostro disegno, acquistando le tavole di legno e assemblandole da soli in libreria durante la chiusura domenicale, unendo al risparmio anche il divertimento e la soddisfazione di realizzare da soli questi espositori che sono veramente “artigianali“.

Scaffalatura realizzata dai gestori della libreria segni d'autore

Che accorgimenti utilizzate per mettere in evidenza un titolo?

I titoli sono messi in evidenza prevalentemente per casa editrice ma in alcune sezioni anche per autore o per soggetto. Se ci sono edizioni particolari o novità nei contenuti lo evidenziamo, scrivendolo a pennarello, su un foglietto di carta che applichiamo sulla copertina.

Quali soluzioni adottate per mostrare la vitalità della vostra libreria?

Per tenere viva la libreria organizziamo incontri con gli autori sia nel campo del fumetto sia nel campo dei libri di varia con presentazioni e sessioni di dediche. Tutti gli eventi che abbiamo organizzato e gli autori che sono intervenuti, da quando siamo nati esattamente un anno e mezzo fa, sono nella segnalati nell’home page del nostro sito www.segnidautore.it

Per conoscere i segreti e le idee di allestimento delle librerie italiane vi rimandiamo all’articolo Come arredare e allestire la libreria per vendere di più.

– Librerie amiche Tunué

Nuvole e arcobaleni. Il fumetto GLBT a Pesaro

Oggi, martedì 23 luglio 2013 alle ore 18:30 Susanna scrivo presenta  «Nuvole e arcobaleni. Il fumetto GLBT» a Pesaro, nella libreria Il catalogo.

Il fumetto a tematica omosessuale, un ventaglio di situazioni e tendenze spesso riunite dalla sigla GLBT – gay, lesbico, bisessuale, transgender – esprime la sfida della complessità e stabilisce un dialogo problematico tra centro e periferia, fra argomenti colti e popolari, tra letteratura e mass media.

Seguito in tutto il mondo da un pubblico attento e coinvolto, si tratta di una narrativa grafica attraversata da differenze sia culturali sia sessuali, che tenta di spostare e abbattere i confini canonici.

Nuvole e Arcobaleni – una novità assoluta nel panorama degli studi tematici – parte dall’analisi di questo tipo di produzione negli Usa, per poi paragonarla a quella europea e a quella sui generis e sterminata del manga giapponese.

Susanna Scrivo segnala e spiega le profonde differenze culturali e allo stesso tempo la diversa efficacia comunicativa e/o artistica dei fumetti GLBT, con il supporto di ricerche sulla saggistica legata all’arte sequenziale e alla cultura omosessuale.
Il testo è arricchito da interventi di alcuni autorevoli studiosi.

Aggiungi al carrello

Susanna Scrivo (Catania, 1978), si è laureata presso l’Università di Napoli «L’Orientale» con una tesi sulla letteratura giapponese contemporanea . Ha frequentato per un anno la Sophia University di Tôkyô e in altre occasioni ha soggiornato in Giappone per motivi di lavoro. Attualmente lavora come traduttrice per le maggiori case editrici italiane di fumetti giapponesi.

SFOGLIA L’ANTEPRIMA:

Non mancate all’appuntamento:
martedì 23 luglio 2013, alle ore 18:30
presentazione di «Nuvole e arcobaleni. Il fumetto GLBT» con l’autrice Susanna Scrivo
presso la libreria Il catalogo, via Castelfidardo 58-60, Pesaro