Intervista ad Alessandro Barbucci di Monster Allergy

alessandro barbucci, tunué, roma, disney, fumetti,

Dopo aver pubblicato le interviste a Katja Centomo Barbara Canepa, vi diamo la possibilità di leggere in esclusiva quella fatta ad Alessandro Barbucci, componente del fantastico dream team Monster Allergy! Sappiamo come rendervi felici 🙂
Buona lettura!

0) Nel trentesimo attesissimo episodio MA cambierà qualcosa in termini di disegni e colorazione?

A.B.: certo. È passato un po’ di tempo dall’ultima pubblicazione di MA. Nel frattempo siamo evoluti come artisti, il nostro stile si é modificato. Personalmente mi piace l’idea di poter reinterpretare i personaggi. Sono curioso di vedere come usciranno dalla mia matita. Saranno sicuramente diversi ma non so ancora come.

1) Monster Allergy torna ad allietare le letture dei ragazzi. Come ci si sente ad essere il dream team di una delle serie più seguite in Italia?

A.B.: Monster Allergy è stato un bel successo, in Italia come in numerosi altri paesi, ed è una grande soddisfazione. Mi ha permesso di realizzare un paio di “sogni proibiti”: ad esempio vedere i miei personaggi sulle mie merendine preferite di sempre, le Fiesta! Vale più di un Oscar! Scherzi a parte, sapere che una nuova generazione potrà scoprire le avventure di Zick e compagnia è una bellissima sensazione.

2) Cosa vi ha spinto a scegliere la casa editrice Tunué per pubblicare il fatidico trentesimo episodio e uscire in libreria e fumetteria con la prima versione integrale delle serie?

A.B.: La serie è già stata pubblicata in molti formati nei diversi paesi. Tunué ci ha proposto di pubblicarla in un formato che non avevamo ancora provato. Siccome mi piacciono le novità, ho pensato che poteva essere una buona idea. Inoltre mia figlia mi chiede sempre di leggere la storia completa ma ho libri e libretti sparpagliati dappertutto. Finalmente avrò tutto insieme!

3) Qual è il personaggio di Monster che ha avuto la gestazione più lunga e complicata? Perché?

A.B.: sicuramente Elena. Al principio l’avevo disegnata con i capelli e gli occhi castani. Mi piaceva moltissimo ma assomigliava troppo a Zick. Il problema era che , sapendo che si sarebbero sempre visti insieme, Elena doveva essere graficamente complementare a Zick. Allora ho provato bionda, bruna… infine feci uno schizzo con l’acquarello in cui aveva i capelli di un bel colore arancione e…  eccola! Era perfettamente in contrasto con i colori freddi di Zick. Anche la consistenza dei suoi capelli, vaporosi e indomabili, facevano un bel contrasto con i capelli dritti e spigolosi di Zick. Idem la linea morbida del viso e ovviamente il naso a patata!

4) A cosa vi siete ispirati per realizzare la storia e i personaggi di Monster Allergy?

A.B.: Uso sempre elementi autobiografici nella creazione di personaggi e universi. Zick è assolutamente ME a 10 anni: jeans rotti, mani in tasca, capelli da “gatto bagnato”… il quartiere di Oldmill è ispirato ad un quartiere di Barcellona (giusto sotto al famoso Parco Guell) che avevo visitato in viaggio. C’è anche un po’ della mia città, Genova, nelle strade scoscese e nelle onnipresenti scale del quartiere.

5) Quali difficoltà creative avete trovato nella creazione e ideazione della serie?

A.B.: La difficoltà nella creazione di una nuova serie è sempre la stessa: cercare di fare qualcosa di nuovo e originale. Il problema è facilmente risolto pescando nella propria autobiografia, nelle esperienze personali. In questo modo si ha la certezza di fare qualcosa di unico.

zick3

6) Tu che personaggio Monster sei?

A.B.: assolutamente Zick!

7) Allora… Svelaci qualcosa su cosa succederà nel trentesimo episodio!

A.B.: Ah, non ne ho la più pallida idea! Voglio scoprirlo quando riceverò la sceneggiatura da Katja e Francesco. Cosí vivró la stessa emozione che vivono i lettori quando leggono l’albo per la prima volta!

Cassandra in Francia con Editions Asiatika!

Siamo felicissimi di annunciarvi che Cassandra, il graphic novel tratto dal celebre racconto noir dello scrittore Giancarlo De Cataldo, sarà pubblicato in Francia dalla casa editrice Editions Asiatika!

Probabilmente la versione francese di Cassandra avrà questa versione della cover realizzata da Marco Caselli:

11825192_10207877830048747_4998285431487669878_n
Cassandra è un romanzo a fumetti scritto da Leonardo Valenti, sceneggiatore della serie cult di Romanzo Criminale, e disegnato dal talentuoso Marco Caselli.
La storia noir ha come protagonista Cassandra: una ragazza di 26 anni dal fisico perfetto, slanciato; una ragazza che passeggia sempre per le strade più malfamate, ai margini della città.
Cassandra è un transessuale.
Ma c’è chi vorrebbe morire per il suo fisico, ma lei vorrebbe soltanto morire.

cassandra_cover_HR

L’appartamento e Mario Capello a Legnago!

D’estate, si sa, i libri finiscono sotto gli ombrelloni, in valigia, accanto a un gelato o sul dorso di qualche montagna. Spesso, finiscono anche in piazza o, come in questo caso, in giardino. A luglio e agosto, infatti, da buoni editori ossessivo compulsivi, ma soprattutto felici, abbiamo deciso di portare i nostri autori in quel di Legnago in occasione di KULT, una rassegna di cinematografia, musica e letteratura.  Nello spazio verde del Museo della Fondazione Fioroni, che si è avvalsa del prezioso aiuto dell’instancabile Mattia Tasso (Pascal – libri e giochi), abbiamo incontrato lettori affamati, convinti che un libro in vacanza, sia una vacanza al cubo. Il 21 luglio è stata la volta di Marco D’Aponte con Sostiene Pereira, mentre il 4 agosto vi aspetta un nuovo incontro, stavolta con la narrativa: Mario Capello presenterà L’appartamento, con tanto di Brigada Tunué al seguito a raccontare le scene e i retroscena del romanzo, ma anche un po’ di questi undici anni insieme.

Quindi, Siore e Siori, segnate questa data, che vi aspettiamo tutti:

Mario Capello – L’appartamento
Martedi 4 agosto – ore 21.30
Giardino Museo Fioroni Legnago
https://www.facebook.com/events/1456230898013519/

Il libro
Come molti della sua generazione, Angelo si è trasferito in città per inseguire il sogno di un lavoro creativo, ma la fine del suo matrimonio, il bisogno di colmare la distanza che lo separa dal figlio, lo portano a tornare in paese dalla sua famiglia e a trovare un prosaico impiego da agente immobiliare. Proprio quando sembra che la calma provinciale lo stia inglobando, offrendogli una torbida serenità, l’incontro con Ferrero, l’incarnazione del modello che Angelo aspira a essere, rimescola le carte in gioco modificando, forse per sempre, la sua percezione delle cose.

Un romanzo toccante sulla difficoltà di chi si trova ad affrontare il delicato passaggio alla piena vita adulta, in cui i luoghi non sono mai innocui perché pregni di un passato pronto a riemergere. Una storia raccontata con uno stile limpido che, pagina dopo pagina, si tinge di colori tenui su cui, inaspettatamente, si staglia la luce.

 

STAY TUNUED!

I ricordi di Mamette Vol. 2 in uscita a ottobre!

Mamette tome 2

Dopo I ricordi di Mamette Vol.1 – Vita di campagna, uscirà nel mese di ottobre I ricordi di Mamette Vol. 2 – La via degli scolari!
Il seguito di questo graphic novel è sempre scritto e disegnato dal talentuoso artista d’oltralpe Nob.
La storia vede la protagonista Marinette alle prese con la vita di campagna, arrivata da poco dovrà ambientarsi e vivere la vita campestre.
Arriverà successivamente il momento di fare tante nuove conoscenze nella scuola comunale dove compierà il suo percorso di studi.
Questo è in parte il passato di quella che sarà la nonnina più amata nel mondo dei fumetti!
Un passato fatto di tanti, tanti ricordi dolcissimi e di colori che permeano tutte le tavole.