Brina arriva sulle pagine del Giornalino

Brina arriva sulle pagine del Giornalino

Per molti di noi, che scoprivamo le strisce e i baloon da piccolissimi, pensare al Giornalino significa tornare a un oggetto mitico, nel quale vedevamo vivere per la prima volta personaggi dotati di poteri impensabili, avventurosi, eccentrici, vivacemente imprevedibili e divertenti da morire.

Tanti di loro erano destinati a fare la storia, come Braccio di Ferro, i Looney Tunues, Asterix o Lucky Luke, e spesso a spalancarci le porte della letteratura, quando la rivista si popolava delle riduzioni a fumetto di Robin Hood, Robinson Crusoe o Piccole donne.

Di conseguenza, sapere e annunciare che Brina di Giorgio Salati e Christian Cornia arriverà sulle pagine del settimanale a partire da Gennaio, e che tanti piccoli lettori potranno conoscerlo di puntata in puntata, affezionarsi ai suoi personaggi, e ridere come è successo l’anno scorso con Viola Giramondo, e a noi tanto tempo fa, non ci rende soltanto felicissimi, ma anche, concedetecelo, un po’ romantici.

Il libro

Brina, gatta di città, si trasferisce in montagna con i padroni per una vacanza estiva. Qui fa la conoscenza di alcuni randagi che si fanno chiamare “La Banda del Sole Felino”. I nuovi amici la convincono a scappare e diventare una gatta libera. Ma se le scorribande nel bosco renderanno Brina consapevole di uno stile di vita e un’emancipazione che non conosceva, dall’altra parte getteranno nel panico i due giovani padroni, che non accettano di perdere quella che per loro è una componente fondamentale della famiglia.

 

14,90 €
Collana: 
Tipitondi
Formato: 19,5x27; 96 pp a colori stondato

Autore dell'articolo: Claudia Papaleo