Kraken e la trasposizione cinematografica per Draka Production

Kraken, la trasposizione cinematografica per Draka Production

Emiliano Pagani e Bruno Cannucciari alla firma del contratto.

La Draka Production, del produttore Corrado Azzollini si è assicurata i diritti di trasposizione cinematografica del graphic novel Kraken, da noi edito, vincitore del primo premio ex aequo come Miglior libro di scuola italiana al Concorso Romics dei Libri a Fumetti nel 2018.

L’opera, un successo anche all’estero – di prossima pubblicazione in Francia e Polonia – , è di due grandi protagonisti del fumetto italiano: Emiliano Pagani  e Bruno Cannucciari.

La storia è ambientata a Selalgues, un piccolo paesino sulla costa settentrionale della Francia, dove il cielo è plumbeo, i gabbiani vorticano al passaggio dei pescherecci e la comunità, piegata dalla penuria e dal logorio esistenziale, trova rifugio nel pregiudizio e nella superstizione. A farne le spese è soprattutto Damien, un ragazzino difficile, deciso a trovare e uccidere il Kraken, la creatura marina che crede responsabile della morte del padre e del fratello. La sua voce, però, resta inascoltata: Damien, infatti, è stato testimone delle peggiori tragedie avvenute in paese ed è stato l’unico a uscirne illeso. Che sia lui, in vero, il mostro portatore di sventura?

Come ha scritto Matteo Bussola su Robinson di La Repubblica: «I mostri si manifestano di continuo anche oggi, ma ormai abbiamo smesso di guardare. Ecco perché belle storie come questa ci servono: perché dalla Storia non impariamo mai niente».

Non vediamo l’ora di vedere la storia di Pagani e Cannucciari passare dalla carta alla pellicola.

Emiliano Pagani, Emanuele Di Giorgi (amministratore della Tunué) e Bruno Cannucciari

 

Autore dell'articolo: Sara Saccone