La Casa: il nuovo graphic novel di Paco Roca

Paco Roca, che dirigerà a breve il film tratto dal suo graphic novel Memorie di un uomo in pigiama, sta preparando La casa, graphic novel autobiografico e sociologico sulla classe media spagnola.

In un’intervista di Tereixa Constenla per El País, troviamo Roca sulla luminosa terrazza dove convivono piante aromatiche e oggetti di sua figlia: è questo il luogo scelto dall’artista come habitat lavorativo. Roca spegne il cellulare appena può: oltre il luogo, anche il ritmo con cui la creatività si realizza è importante, e la cosa peggiore che potrebbe accadergli, dice Roca, sarebbe diventare un marchio.

Paco Roca si garantisce la sua libertà, che vuol dire, nel caso specifico, passare ad esempio dal realismo sociale (pensiamo a Rughe) al realismo magico (pensiamo a Il faro), seguendo il ritmo naturale della sua indole creativa.

Allo stesso modo, lo vediamo ora passare dal meticoloso lavoro di documentazione storica portato avanti per sceneggiare e disegnare I solchi del destino, a un graphic novel più autobiografico come La casa.
Suo padre, racconta, faceva parte di quella prima generazione della classe media spagnola che emergeva da una condizione sfavorevole. C’era grande austerità nel tentativo di assicurarsi una casa, una macchina, e una grande determinazione  per raggiungere l’obiettivo di una seconda casa.

Il nuovo graphic novel di Roca ci parla della storia di tre fratelli che mettono in vendita questa seconda casa dopo la morte del padre, negoziando con i loro stessi ricordi. Roca dice che La Casa è il suo modo naturale di prepararsi al prossimo progetto, quello del film, che gli prenderà molte energie.

la casaE conclude: ” per me, il successo consiste nell’avere la libertà di fare ciò che si vuole.”

La casa, il nuovo graphic novel di Paco Roca!

Autore dell'articolo: Michele Garofoli