L’uomo montagna finalista al premio ITAS!

“Ascolta, porto sulle spalle le montagne del mondo,

e la mia fronte reca i solchi di tutti i sentieri che ho percorso.

Nella mia voce puoi sentire il rombo sordo della terra,

nei miei occhi puoi vedere l’acqua di tutti i mari…”

Siamo felici di vedere L’uomo montagna tra i 13 finalisti del 44° Premio ITAS, un riconoscimento annuale che premia le opere incentrate sul tema della montagna, nella sezione di narrativa per ragazzi.

Il graphic novel scritto da Séverine Gauthier (autrice de La spaventosa paura di Epiphanie Frayeur) e disegnato da Amélie Fléchais (Il sentiero smarrito, Lupetto rosso), racconta il viaggio di un bambino alla ricerca del vento più forte di tutti, quello in grado di poter smuovere le montagne che, cresciute sulle spalle del nonno, gli impediscono di viaggiare ancora. Il nonno promette di aspettarlo e, con questa promessa nelle orecchie, il giovane nipote parte per il suo primo grande viaggio da solo, incontrando durante il percorso una serie di personaggi fantastici, ognuno dei quali gli (e ci) insegnerà qualcosa, in una delicata metafora sulla vita.

I vincitori delle varie categorie saranno annunciati il 27 aprile presso il 66° Trento Film Festival.

 

 

Autore dell'articolo: Sara Saccone