Parola di copertina I Fabrizio Dori racconta Gauguin, l’altro mondo

L’autore ci racconta cosa ha ispirato la copertina di Gauguin, l’altro mondo, a 170 anni dalla sua nascita, arriva la biografia illustrata di uno degli artisti più controversi mai esistiti.

In tutte le librerie da giovedì 15 marzo!

«Il 24 aprile 1891 Gauguin lascia l’Europa. L’uomo fugge dalla sua vecchia vita e dal mondo moderno, a muoverlo è il sogno di riconquistare il paradiso perduto.

Quando Gauguin sbarca a Tahiti due mondi differenti  si trovano a confronto e si osservano reciprocamente: L’Europa e la Polinesia, l’umano e il divino, la storia e la leggenda.

Nella copertina del libro ho provato a rappresentare quest’incontro.

Gauguin osserva ed è osservato: l’isola lo scruta attraverso gli occhi di Teura , la ragazza tahitiana che diverrà  la sua amante e che gli permetterà di ritrovare le tracce di un passato lontano.

I due appaiono immersi nella lussureggiante vegetazione dell’Eden polinesiano, sul loro incontro veglia un antico idolo. In queste terre gli dei camminano ancora a fianco degli uomini.»

 

Autore dell'articolo: Silvia Bellucci