Canale Mussolini, il graphic novel

banner_canale_mussolini_SITO

La storia della società italiana attraverso le esperienze della famiglia Peruzzi nell’arco di più di mezzo secolo, da inizio Novecento alla Seconda guerra mondiale.
La fisionomia dei personaggi e il fascino degli scenari prendono corpo grazie ai disegni di Mirka Ruggeri, in una narrazione avvincente e dalla grande forza visiva.

Il romanzo di Antonio Pennacchi è un testo con una struttura complessa in cui tutto si tiene apparentemente solo grazie alla capacità affabulatrice dell’io narrante. Nel graphic novel Massimilano e Graziano Lanzidei rendono la struttura più lineare, ad accompagnare il lettore attraverso un percorso cronologico della vicenda lasciando un filo rosso che rievoca il passato controverso e insieme epico della nazione, animando ricordi e fantasmi con uno sguardo sempre lucido, ironico e spiazzante, ma soprattutto carico di pietas e profonda commozione.

Canale Mussolini restituisce il racconto dell’epopea di una famiglia, un viaggio unico nel cuore della Storia attraverso la rivoluzione fascista, le due Guerre mondiali e l’aggressione coloniale, fino alla ricerca di una difficile redenzione.
Un clan che non si arrende e lotta per la conquista di un Eden ostile e malsano.

Canale Mussolini è già disponibile in pre-ordine sul nostro store e dal 9 gennaio lo trovate in libreria!

 

GUARDA L’ANTEPRIMA

Antonio Pennacchi

(Latina, 10 settembre 1950) ex operaio, ora scrittore. Tra i suoi romanzi Mammut (1994, Donzelli), Palude (1995, Donzelli), Il fasciocomunista (2003, Mondadori). Collabora con LiMes. Suoi scritti sono apparsi su Nuovi Argomenti, Micromega, La Nouvelle Revue Française. Dal suo libro Il fasciocomunista è stato liberamente tratto il film Mio fratello è figlio unico, per la regia di Daniele Lucchetti. Il 2 marzo 2010 è uscito il pluripremiato Canale Mussolini. Appena uscito il suo nuovo libro Storia di Karel.

Mirka Ruggeri
brillante disegnatrice bolognese, ha esordito nel 2011 con il libro Cleo (Edizioni Voilier) e adesso ha raccolto la sfida di portare su tavole a fumetti il romanzo premio Strega di Pennacchi.

Graziano e Massimiliano Lanzidei
sono i fondatori e animatori del collettivo culturale Anonima Scrittori, attivo sul web (www.anonimascrittori.it) dal 2003. Curatori delle antologie Storie di (r)esistenza (L’Argonauta, 2008) e Il Bit dell’Avvenire (Tunué, 2010). Hanno ideato e condotto progetti di storytelling individuali e collettivi. Con i Sentieri di (r)esistenza hanno attraversato l’Italia (Firenze, Bologna, Milano, Brescia, Bergamo, Latina) e le categorie politiche per raccogliere storie sul senso odierno della Resistenza quotidiana. Collaborano da anni con Antonio Pennacchi. Loro racconti e articoli sono apparsi su siti web e pubblicazioni cartacee come Nuovi Argomenti (Mondadori), Morale della favola (Purple press), Mono (Tunué), Liberi sulla Carta Magazine (ACLive)

Rassegna stampa:

1/07/2014 Un graphic novel allo Strega, intervista ad Antonio Pennacchi, LeNiùs, di Federico Vergari
06/06/2014 Intervista agli autori di Canale Mussolini, 
C4 Comic, di Marco Rubertelli.
30/05/2014 Canale Mussolini a fumetti. Il graphic novel dal libro di Pennachi,
Weekend tempo libero
30/05/2014 “Canale Mussolini” diventa fumetto
Cronaca Qui di Mauro Scacchi
20/05/2014  Dal romanzo al graphic novel: Canale Mussolini,
Lo Spazio Bianco di Davide Grilli
09/05/2014   Il mio SalTo14,
Bookfool.Vanity Fair di Laura Pezzino
Canale Mussolini, graphic novel adattamento del romanzo Premio Strega,
Comic-soon.
– Canale Mussolini a fumetti. Le tavole con la storia dei Peruzzi nell’Agro Pontino, Il fatto quotidiano.
Canale Mussolini, a fumetti, di Michele Sasso, l’Espresso.
Canale Mussolini a fumetti, di Massimo Canorro, Inside Art
Canale Mussolini, di Giovanni Scalambra, Stradanove
Canale Mussolini, di Fabrizio Miliucci, Flanerì

I solchi del destino di Paco Roca miglior graphic novel dell’anno

Poche le carriere artistiche stanno dimostrando la coerenza, la robustezza e la varietà produttiva di Paco Roca.
Dopo il capolavoro multipremiato Rughe “osa, ancora una volta, ancora di più, la composizione di un lavoro che non può gestire un altro aggettivo che magistrale“ cit. dall’articolo su EL PAÍS.

Nel nuovo attesissimo graphic novel I solchi del destino ci immergiamo nella guerra civile de La Retirada repubblicana, l’esodo dal territorio spagnolo dei combattenti antifascisti che, al termine della guerra civile, impossibilitati a proseguire la lotta contro le truppe franchiste ormai dilaganti, cercarono scampo dalla feroce repressione dei vincitori rifugiandosi in Francia.

Attraverso la ricerca e la documentazione di un lavoro esaustivo, Roca non solo ricrea fedelmente la storia, ma restituisce al lettore un’esperienza animata con i silenzi e le sofferenze di persone che hanno vissuto una guerra diventata per loro eterna e incompiuta.

Tuttavia, questa storia è solo una parte del lavoro: Paco Roca rivela al lettore le scene della creazione, il processo di ricerca e di riflessione che porta a ogni piano, ogni scena. Utilizza la lunga intervista con uno dei protagonisti della storia per comunicare al lettore in tutta sincerità. La sovrapposizione delle due narrazioni non genera due livelli di lettura, ma infinite possibilità di riflessione, che richiedono costante rilettura.
“I solchi del destino è senza dubbio il miglior fumetto spagnolo di un anno caratterizzato da un altissimo livello di produzione fumettistica spagnola, ma attenzione: si è imposto per essere addirittura uno dei migliori della storia dei fumetti spagnoli.“ cit. dall’articolo su EL PAÍS.

 

 

Presentazione Infame a Più libri più liberi

Il programma culturale è il cuore di Più libri più liberi: incontri con gli autori, reading, dibattiti su temi di attualità, iniziative per la promozione della lettura, musica e performance live scandiscono le giornate della manifestazione in una successione continua di eventi per tutti i gusti. Uno dei protagonisti sarà sicuramente il ritorno in libreria di un inaspettato Gianluca Nicoletti, autore assieme a Roberto Ronchi de Il Libro Infame, che verrà presentato venerdì 6 dicembre presso la Sala Turchese del Palazzo dei Congressi in Roma con la presenza degli autori.

Quest’anno Dopo aver raccontato della sua toccante esperienza di padre con un figlio autistico in Una notte ho sognato che parlavi, Gianluca Nicoletti apre la sua memoria con un libro vivace, trasgressivo, dalle molteplici forme espressive, dove il filo narrativo si sviluppa dalla prosa ai fumetti, dall’illustrazione alle immagini fotografiche, restituendo un’irriverente e aneddotica visione di decennio in decennio dagli anni Cinquanta ad oggi.

Il tempo digitale rievoca ogni presenza stratificata  nei nostri ricordi e la lussuria dell’invecchiamento applica patine di altre epoche alla contemporaneità.

Questo diario, in forma di romanzo allucinato, cerca di destrutturare e comprendere il senso del fantastico che la costruzione postuma assegna a ogni periodo storico.

Gianluca Nicoletti fa il punto sul fantastico generazionale, attraversando, in un suo personale teatro della memoria, dagli anni Cinquanta agli anni Dieci del secondo millennio. E i ricordi sono visioni, che le suggestive illustrazioni, le elaborazioni  grafiche  e i fumetti di Roberto Ronchi materializzano  in una narrazione parallela, codici di accesso che continuamente alimentano e arricchiscono  Il Libro Infame.

È un evocare pensieri che si affastellano tra loro secondo lo schema del “tempo a castello”, nessuna differenza di rango definisce ruoli dominanti tra immagini che entrano ed escono da una stanza all’altra come fossero soldati che si danno il cambio per i turni di guardia.

Il Libro Infame si può prenotare sullo store Tunué e dal 12 dicembre sarà il libreria.

Schulz e i Peanuts di David Michaelis

Tutta la storia è realistica, in alcuni punti è addirittura cronaca stretta di eventi noti. Il luogo dell’azione è un teatro della memoria da cui si aprono finestre su molti altri luoghi, l’arcaicità della vita di provincia e le contraddizioni della capitale sono i due poli tra cui si accende la macchina del ricordo.

Il Libro Infame è già disponibile in pre-ordine sul nostro store e dal 12 dicembre lo trovate in libreria!

 

Gli autori

Gianluca Nicoletti
(Perugia, 17 agosto 1954) è un giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo italiano, attualmente speaker di Radio 24 dove è autore e conduttore della trasmissione radiofonica Melog ed editorialista de La Stampa. Oggi è in vetta alle classifiche con il libro Una notte ho sognato che parlavi (Mondadori 2013).

 

Roberto Ronchi
(Firenze, 5 maggio 1960) è illustratore, creatore di personaggi e progetti editoriali. Collabora con Walt Disney Italia, USA e Giappone, Mondadori, Hachette e Piemme, e in ambito pubblicitario principalmente con Ferrero, MACDUE, Corriere della sera e Motta.

 

Presentazione de Il Libro Infame con Gianluca Nicoletti e Roberto Ronchi
venerdì 6 dicembre
ore 18:00 Sala Turchese
Palazzo Congressi
Eur –Roma

 

 

Che spettacolo di buste ragazzi!

Il teatro è fatto dall’insieme di differenti discipline, in cui il sentimento del pubblico contribuisce a creare lo spettacolo, è un’arte meravigliosa e affascinante che coinvolge tante figure professionali.

A seguito del profondo cambiamento economico e sociale che stiamo vivendo ecco nascere nuovi progetti in ambito teatrale come quello su Latina di Che spettacolo ragazzi! che rinnova il concetto di produzione e distribuzione di teatro ragazzi. Cast numerosi, scenografie curate, attori di livello, comunicazione multimediale. Dettagli che concorrono alla realizzazione di spettacoli completi, comprensibili, ricchi, unici. Il tutto racchiuso in un pacchetto che diventa franchising, una possibilità di business che parla di cultura.

Tunué veicola il messaggio di promozione del progetto teatrale nella grafica packaging della nuove, bellissime buste dall’appeal spumeggiante!

Il progetto di Gianluca Cassandra, il primo a portare nella sua città un’idea di teatro come abitudine e non come evento, nasce dalla ormai consolidata esperienza maturata nel campo del teatro ragazzi, in cui l’intrattenimento culturale per il giovane pubblico viene visto come grande risorsa economica per tutti gli operatori del settore. Tutto ciò è possibile grazie all’interazione con Artabout e Teatro Del Beau.

Tale franchising propone, sia in matinée scolastico che nel fine settimana, spettacoli a “misura di ragazzo/bambino” che, tra risate e divertimento, favoriscono la formazione del giovane pubblico, avvicinandolo alla nobile arte del teatro. Le rassegne, inoltre, si pongono come struttura in grado di accompagnare i giovani studenti durante l’anno scolastico offrendo agli alunni la possibilità di una riflessione che sia stimolo ad una crescita non solo intellettuale, ma anche umana, attraverso spettacoli specifici per le scuole. Specifici non solo perché messi in scena da realtà specializzate nel teatro ragazzi, ma anche perché sono scelti in base a temi e modalità di resa scenica che devono permettere all’alunno comprensione e divertimento.

Scopri le iniziative e le novità di Che spettacolo ragazzi sul sito!

 

 

Gianluca Nicoletti torna in libreria con Il Libro Infame

Gianluca Nicoletti noto giornalista e scrittore, reduce dalla strepitosa scalata in classifica con il libro Una notte ho segnato che parlavi (Mondadori) racconta della sua esperienza di papà che si scopre padre ed essere umano grazie alla vita condivisa con il figlio autistico Tommaso, Tommy come lui affettuosamente lo chiama. Con furia, dolcezza, ironia, rabbia, stupore e affetto, si apre al lettore con un ingrediente rarissimo: la sincerità.

Sincerità che si trasforma in spudoratezza nella sua prossima uscita, in cui fa tabula rasa del passato e torna con un testo dal sapore dannatamente autobiografico scritto con toni e sistemi espressivi totalmente inaspettati e dissacranti scritto con Roberto Ronchi, ecco come commenta su twitter Il Libro Infame, già dal titolo si preannuncia che farà faville:

Interessante anche la genesi del libro, nato da un’idea di Nicoletti e di Roberto Ronchi quest’ultimo ha interpretato gli scritti del giornalista con illustrazioni ed elaborazioni grafiche.

Gianluca Nicoletti apre la sua memoria con un libro vivace, dalle molteplici forme espressive, dove il filo narrativo si sviluppa dalla prosa ai fumetti, dall’illustrazione alle immagini fotografiche, restituendo un’irriverente e aneddotica visione di decennio in decennio dagli anni Cinquanta ad oggi. Il libro si snoda attraverso pagine di puro testo, tavole disegnate e pagine in cui prosa narrativa e grafica si fondono:

Gli autori

Gianluca Nicoletti
(Perugia, 17 agosto 1954) è un giornalista, scrittore, conduttore radiofonico e televisivo italiano, attualmente speaker di Radio 24 dove è autore e conduttore della trasmissione radiofonica Melog ed editorialista de La Stampa. Oggi è in vetta alle classifiche con il libro Una notte ho sognato che parlavi (Mondadori 2013).

Roberto Ronchi
(Firenze, 5 maggio 1960) è illustratore, creatore di personaggi e progetti editoriali. Collabora con Walt Disney Italia, USA e Giappone, Mondadori, Hachette e Piemme, e in ambito pubblicitario principalmente con Ferrero, MACDUE, Corriere della sera e Motta.

Rassegna stampa:

– http://cultura.panorama.it/fumetti/il-libro-infame-di-gianluca-nicoletti-e-roberto-ronchi, di Andrea Bressa, Panorama.

http://www.sololibri.net/Il-libro-infame-Memorie-dal-tempo.html, di Mario Bonanno, SoloLibri.

http://oorlandoo.it/il-libro-infame-nicoletti/, di Federica Crisci, Oorlandoo.

http://www.mangialibri.com/node/13780, di David Frati, Magialibri.

http://www.unlibrosulcomodino.it/wordpress/il-libro-infame-memorie-del-tempo-castello-gianluca-nicoletti/, di Luisa Coscione, Un libro sul comodino.

– http://www.ritacoltelleselibripoesie.com/2013/12/gianluca-nicoletti-il-libro-infame.html, di Rita Coltellese, Scrivere.

http://www.mentinfuga.com/web/index.php/la-memoria-e-la-storia-il-libro-infame-memorie-dal-tempo-a-castello-di-gianluca-nicoletti/, di Antonio Fresa, Mentinfuga