Tunué a Più libri più liberi 2016

La quindicesima edizione di Più libri più liberi è alle porte, Tunué tornerà in uno dei punti di riferimento dell’editoria italiana con una ventata di novità!
Potete consultare tutti i nostri eventi QUI.

– Paco Roca, La casa

dal 7 all’11 dicembre

– Simona Binni, Silverwood Lake

Dal 7 all’11 dicembre

– Gud, Timothy Top

Dal 7 al 9 dicembre

– Sergio Algozzino, Storie di un’attesa

10-11 dicembre

– Lorenzo Magalotti, The Moneyman

dal7 all’11 dicembre

– Giulia Priori, The Moneyman

7 dicembre

– Luca Bernardi, Medusa

8 – 9 dicembre

Vi diamo appuntamento
al Palazzo dei Congressi (Roma Eur)
dal 7 all’11 dicembre
Stand G04

 

Gli eventi Tunué a Più libri più liberi 2016

Tra le manifestazioni più attese c’è sempre Più libri più liberi, uno spazio ideale per incontrare vecchi e nuovi lettori, e per far conoscere a loro le ultime uscite Romanzi e graphic novel.
In questa edizione potrete avere il piacere di incontrare Paco Roca!
In fiera saremo presenti anche con diversi incontri di grande rilievo.
Vi aspettiamo allo stand G04!


In programma le seguenti presentazioni (in tabella e, sotto, nel dettaglio):

plpl_orari_eventi_rev4

 

Mercoledì 7 dicembre

Dalle 13 in sala Smeraldo Un anno di libri. La Regione Lazio per la lettura; intervengono Lidia Ravera, Guido FabianiCristina Perini (biblioteca comunale di Santa Marinella)Andrea Palombi (Nutrimenti)Emanuele Di Giorgi (Tunué)Maria Teresa Carbone (giornalista), con una visita del presidente Zingaretti.

Dalle 15 Gud sarà protagonista del laboratorio Raccontare il fumetto nella scuola primaria, in sala Smeraldo.

Alle 19 nella Sala Ametista si parlerà di Libri a km zero – La nuova sfida delle librerie indipendenti, realtà culturali e sociali, fondamentali per la vita dei quartieri. Interverranno all’incontro, promosso da GoodBook.it, Danilo  Ruggeri, ideatore e fondatore de La pecora elettrica, Luigi Politano della libreria del Viaggiatore, Emanuele di Giorgi (Tunué) e Serena Anselmini, responsabile Goodbook.

Giovedì 8 dicembre

Canale Mussolini, la nuova edizione del graphic novel

Canale Mussolini – ore 12, Caffè Letterario
Intervengono gli autori Antonio Pennacchi, Graziano e Massimiliano Lanzidei, Mirka Ruggeri
modera l’incontro Mauro Uzzeo


tunué, graphic novel, la casa, paco roca

Conversazione tra un uomo in tuta e uno in pigiama – ore 18, Sala Diamante
Zerocalcare incontra Paco Roca, modera l’incontro Oscar Glioti

Luca Bernardi presenta Medusa a Più libri più liberi

Medusa – ore 19, Sala Corallo
Interviene l’autore Luca Bernardi con Vanni Santoni, editor Romanzi Tunué


Sabato 10 dicembre

aveva_un_volto_montata_store_420h

Aveva un volto bianco e tirato, il caso Re Cecconi – ore 16, Sala Corallo
Interviene l’autore e giornalista Guy Chiappaventi, con la partecipazione degli ex calciatori laziali Felice Pulici, Sergio Petrelli, Giancarlo Oddi, Antonio Lopez, più Massimo Maestrelli (figlio dell’allenatore della Lazio campione d’Italia 1974) e Davide Steccanella, avvocato e autore, fra le altre cose, dei libri Non passa lo straniero (quando il calcio era autarchico) per Jouvence e Gli anni della lotta armata, per Bietti. A moderare l’incontro ci sarà Andrea Molino, giornalista del TgLa7.


#Maturità 2015

In questi giorni gli studenti stanno affrontando i fatidici esami di maturità. Gli esami rappresentano la fine di un percorso di studi durato ben cinque anni.
In questi intensi anni hanno imparato tanto, tra i compagni di classe e grazie ai professori durante le numerose lezioni; e attraverso queste hanno conosciuto dei testi letterari che vi avranno colpito in maniera particolare in classe e per il resto della vita.
I graphic novel, tratti dai romanzi di successo che troverete citati in seguito, li avrete senz’altro studiati tra i banchi di scuola.
Detto questo vogliamo fargli un enorme in bocca al lupo!

Stay Tunued.

pereira_cover_STORE

Sostiene Pereira di Marino Magliani e Marco D’Aponte: il graphic novel tratto dal romanzo capolavoro di Antonio Tabucchi è una storia poetica ambientata Lisbona, nel pieno degli anni del regime salazarista. Il dottor Pereira è un giornalista che ha lasciato da poco la rubrica di cronaca nera per scrivere presso il giornale Lisboa, nella rubrica culturale.

“Sostiene Pereira di averlo conosciuto in un giorno d’estate. Una magnifica giornata d’estate, soleggiata e ventilata, e Lisbona sfavillava. Pare che Pereira non stesse in redazione, non sapeva che fare, il direttore era in ferie, lui si trovava nell’imbarazzo di mettere su la pagina culturale, perché il Lisboa aveva ormai una pagina culturale, e l’avevano affidata a lui. E lui, Pereira, rifletteva sulla morte.
Pereira è il tipico antieroe mediocre, incapace di immaginarsi fuori dal suo quieto vivere, del tutto inavvertito degli effetti del regime in cui soffoca il Portogallo dove vive.
Il contatto con un giovane idealista innesca però una spirale di eventi che segnerà profondamente l’uomo, generando cambiamenti inaspettati nel suo animo e facendo scoccare la scintilla che gli farà prendere coscienza del dramma circostante e lo costringerà a uscirà dal suo bozzolo e compiere azioni dalle estreme conseguenze”.

GABO-MEMORIE-DI-UNA-VITA001

Gabo memorie di una vita magica  di Óscar Pantoja, Miguel BustosFelipe Camargo RojasTatiana Córdoba, Julián Naranjo: il poetico romanzo a fumetti narra delle gesta e del successo letterario dell’autore capostipite del Realismo magico, autore di capolavori quali: Cent’anni di solitudine, L’amore ai tempi del colera.

“Márquez in un’intervista ricordava di aver cominciato a prendere il gusto di narrare proprio disegnando, da piccolo. Quale modo migliore di un fumetto quindi per raccontarne la vita e la grandezza artistica e letteraria?
Quattro diversi disegnatori e uno sceneggiatore offrono il proprio talento per parlarci del «più grande colombiano di tutti i tempi» e di certo uno dei più importanti sudamericani di sempre, nelle lettere e in assoluto. Una dominante cromatica per affrontare l’intensità dell’esistenza dell’autore del best seller Cent’anni di solitudine, esponente di punta della corrente del realismo magico, amico di Fidel Castro e dei rivoluzionari e infine in lotta contro il cancro che lo porta via il 17 aprile del 2013. Un libro a fumetti che si propone di soffermarsi proprio dove la vita dello scrittore e la sua opera finiscono per coincidere e sovrapporsi, concepito in maniera spiccatamente cinematografica, tanto che l’adattamento su pellicola è già in fase di preproduzione”.

canale_cover_HR

Canale Mussolini di Graziano e Massimiliano Lanzidei, Mirka Ruggeri: il romanzo a fumetti è tratto dal testo letterario di Antonio Pennacchi, vincitore del Premio Strega 2010.
La storia è una saga famigliare ambientata dagli inizi del Novecento fino alla Seconda Guerra Mondiale.
Il racconto a fumetti è vivo più che mai grazie alle tavole suggestive che rievocano la storia ufficiale e il racconto magistrale dello scrittore Pennacchi.

“Il romanzo di Antonio Pennacchi è un testo con una struttura complessa in cui tutto si tiene apparentemente solo grazie alla capacità affabulatrice dell’io narrante. Nel graphic novel Massimilano e Graziano Lanzidei rendono la struttura più lineare, ad accompagnare il lettore attraverso un percorso cronologico della vicenda lasciando un filo rosso che rievoca il passato controverso e insieme epico della nazione, animando ricordi e fantasmi con uno sguardo sempre lucido, ironico e spiazzante, ma soprattutto carico di pietas e profonda commozione.
Canale Mussolini restituisce il racconto dell’epopea di una famiglia, un viaggio unico nel cuore della Storia attraverso la rivoluzione fascista, le due Guerre mondiali e l’aggressione coloniale, fino alla ricerca di una difficile redenzione.
Un clan che non si arrende e lotta per la conquista di un Eden ostile e malsano”.

Il fumetto storico

Nei graphic novel molto spesso vengono raccontati con estremo tatto, i periodi storici che hanno segnato diverse epoche e le diverse generazioni; arrivando a quelle che sono le situazioni politiche e sociali attuali. Al contesto in cui oggi, tutti noi apparteniamo.
Ma prima di questo presente, quali sono state le fasi storiche più salienti e non solo?
Tantissimi autori si sono cimentati nel genere del fumetto storico, nel nostro catalogo si è parlato spesso degli anni del Franchismo, con dei soggetti tratti da celebri romanzi quali Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi e del Premio Strega 2010, Canale Mussolini di Antonio Pennacchi.

Sostiene Pereira di Marino Magliani e Marco D’Aponte: trasposizione malinconica a fumetti del romanzo Premio Campiello 1994 di Antonio Tabucchi. Il titolo è ambientato nel 1938 nel pieno regime dittatoriale di António de Oliveira Salazar.

Canale Mussolini di Mirka Ruggeri, Graziano e Massimiliano Lanzidei: il graphic novel è tratto dal romanzo Premio Strega 2010 di Antonio Pennacchi. Lo sfondo storico in cui si muove la vicenda è il periodo fascista e delle due guerre mondiali.

I solchi del destino di Paco Roca: l’autore di Valencia ha impiegato due anni per redigere questo documento storico a fumetti sugli anni del Franchismo. Il protagonista di questo suo reportage è Miguel, figura eroica della Guerra Civile spagnola, ma nessun archivio riporta le gesta di questo personaggio. Per quale motivo?

L’inverno del disegnatore di Paco Roca: è una minuziosa ricostruzione storica su un gruppo di disegnatori vissuto nel pieno della dittatura di Francisco Franco. Un romanzo a fumetti che si presenta come un inno alla libertà.

La Scimmia di Hartlepool di Jérémie Moreau e Wilfrid Lupano: secondo una leggenda, venne ritrovata sulle coste di Hartlepool (Inghilterra) una scimmia su una nave francese naufragata.
La Scimmia di Hartlepool è una potente favola drammatica sul razzismo e sul nazionalismo guerrafondaio.

Stay tunued!

 


pereira_cover_HRcanale_cover_HR

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

solchi_cover_HRPROSPERO_34_inverno_cover

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

11133912_10153329442919683_7360634415921938201_o

#dieciannitunue : le molteplici forme della narrativa

La narrazione ha tante forme, si insinua nello spazio bianco tra due vignette di un fumetto, fa del graphic novel un genere a sé stante, prende cittadinanza piena nei racconti e nei romanzi.

Tunué, – dice il direttore Massimiliano Clemente in una recente intervista per sbacomics -, ha sempre avuto come tratto distintivo un’attenzione particolare alla letteratura e alla narrativa.

Nel corso degli anni, questa attenzione si è concretizzata nella selezione di eccellenti sceneggiatori per i fumetti, basti menzionare che  Daniele Mocci e Alessio Santa hanno ricevuto una nomina per la sceneggiatura di La Principessa che amava i film horror al Treviso Comics Books Festival. Ma si è anche conrcetizzata nella scelta di graphic novel dalle trame finemente lavorate, documentate, realistiche da una parte (pensiamo ad esempio a I Solchi del Destino di Paco Roca, collana Prospero’s Book), e dall’altra immaginifiche, surreali, evocative (ad es. gli scenari onirici di Tony Sandoval nella collana Le Ali).

banner_solchi_del_destino_SITO

Una precisa scelta editoriale è stata quella di dedicare una parte della collana delle graphic novel agli adattamenti letterari: Il tempo materiale di Giorgio Vasta (disegnato da Luigi Ricca), Canale Mussolini di Antonio Pennacchi (sceneggiatura: Massimiliano e Graziano Lanzidei; disegni: Mirka Ruggeri), Uno in diviso di Alcide Pierantozzi (sceneggiatura: Adriano Barone; disegni: Fabrizio Dori), La notte dei giocattoli di Dacia Maraini (illustrato da Gud). I motivi che hanno condotto a questa scelta sono stati molteplici: la qualità letteraria, in prima istanza. L’orgoglio di uno scrittore locale, per quanto riguarda Canale Mussolini. Una storia ai limiti dell’imaginazione, per Uno in diviso (nomina al Premio Boscarato 2014 per la sceneggiatura). Una vicinanza di sensibilità artistiche e impegnate, nel caso di La notte dei giocattoli.

banner_canale_mussolini_SITO

L’adattamento letterario presentifica i volti e gli scenari che, leggendo un romanzo, avremmo solo immaginato. Ci introduce alla sequenza visiva che era in filigrana nella fantasia dello scrittore quando ha composto il suo romanzo. Infine, dà al romanzo una nuova forma, più leggera e più incarnata al tempo stesso, più lusinghiera per gli occhi.

Grande atteso, – anticipa Massimiliano Clemente -, è Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi, il cui graphic novel sarà presto sugli scaffali dei nostri lettori appassionati.

Quanto alla neonata collana romanzi, ulteriore espressione delle molteplici forme della narrativa Tunué, ne parleremo nel prossimo articolo #dieciannitunue!