Dialoghi a colori | Marco Rocchi e Francesca Carità raccontano Le due metà della luna

Le due metà della luna

Le due metà della luna
Marco Rocchi e Francesca Carità
Collana Tipitondi

Le due metà della luna racconta la storia di Alba, giovane topolina aspirante sarta, che si trasferisce dalla campagna alla città di Croma per inseguire il sogno di diventare stilista. Poco dopo il suo arrivo deve fare i conti con un’incredibile scoperta: la luna è sparita dal cielo, lasciando al suo posto un velo che, a differenza sua, non può donare ispirazione agli altri. Come nasce questa storia?
La storia, nonostante a prima vista possa sembrare difficile da credere, prende spunto dalla vita reale, naturalmente con le necessarie e dovute variazioni. Tutto è nato ricamando e tessendo intrecci sopra un disegno realizzato da Francesca che ci ritraeva come una topolina e un corvo. Molti degli altri elementi hanno visto la luce man mano che la storia prendeva vita, ad esempio la Luna divisa a metà deriva da una telefonata che ci siamo fatti una sera durante la quale parlando di tutt’altro abbiamo notato che in cielo c’era esattamente mezza luna e, vedendo ognuno una metà della luna, era come se fossero due metà che una volta insieme avremmo potuto riunire.

Le due metà della luna

Benché Le due metà della luna sia un libro per giovani lettori (collana Tipitondi), l’intreccio è complesso, fatto di rimandi e sovrapposizioni spazio temporali. Qual è stato il percorso per la costruzione di questa struttura narrativa?
I primi a essere nati sono stati i personaggi disegnati, quelli citati precedentemente, ma in quel momento non erano ancora i personaggi di una storia. Poi sviluppandosi la trama i personaggi hanno acquisito personalità e la storia è cresciuta anche attraverso le loro caratteristiche.

Cosa c’è dietro alla scelta di disegnare dei personaggi antropomorfi?
Generalmente quando viene creato un ibrido è un animale che assume sembianze e caratteristiche umane, nel nostro caso si è trattato del processo inverso, cioè sono gli umani che hanno ricevuto alcuni attributi tipicamente animaleschi come coda, orecchie o ali. Il motivo è puntualizzare anche solo visivamente alcune caratteristiche “psicologiche” del personaggio, che sono spesso molto più immediatamente riconoscibili attraverso un animale. A questo punto la topolina si capisce essere un personaggio piccolo, indifeso, timido, iperattivo e tenace. Il corvo invece tetro, misterioso e scontroso. Inoltre tra i due potrebbe sembrare crearsi un rapporto di preda/predatore, infatti Alba ha inizialmente paura di Fosco. Ma ovviamente queste sono solo caratteristiche “superficiali” che nella storia vengono affiancate, e spesso ribaltate, da altre di maggiore rilevanza e che identificano il carattere proprio dei nostri protagonisti, ad esempio troveremo la nostra topolina a vivere in una soffitta mentre il corvo a dormire sotto un ponte.

La leggenda della luna a metà: finzione o rimando a vecchie leggende?
Sinceramente ci siamo inventati tutto di sana pianta, non sappiamo se esistano delle leggende che trattano temi simili al nostro, ma immaginiamo di sì vista la vastità di persone che hanno scritto o ideato storie sulla luna, anche se non le conosciamo.

Le due metà della luna

A quale città e luoghi si ispirano gli ambienti del graphic novel?
Abbiamo preso spunto da molti luoghi diversi per costruire la città di Croma senza però identificarla in un unico topos geografico. Tra le città che hanno dato maggiori spunti ci sentiamo di nominare Torino, Parigi e Lucca. Tra i luoghi più importanti invece ci sono Piazza Anfiteatro a Lucca e la vecchia fabbrica di carta Fabriano.

Le due metà della luna

Quali tecniche utilizzate?
La realizzazione delle tavole ha avuto un approccio abbastanza classico: disegno a matita e successivamente china. La colorazione è digitale.

A cosa state lavorando attualmente?
Attualmente abbiamo iniziato a lavorare a un nuovo volume che speriamo veda la luce sempre con Tunué, anche questo studiato per la collana Tipitondi. Sarà un genere di racconto completamente diverso dove disegno e storia avranno un respiro maggiore rispetto al nostro primo libro.

Piano editoriale Tunué 2017

Il piano editoriale Tunué del 2017.
Con le uscite dei nostri graphic novel, picture book, romanzi e saggistica.

Febbraio

Non sei mica il mondodi Raphaël Geffray, Tipitondi n.41, 16,90 euro
La memoria dell’acqua (nuova edizione), di Mathieu Rèynes e Valery Vernay, Tipitondi n.44, 16,90 euro
L’uomo montagna, di Séverine Gauthier e Amélie Fléchais, Tipitondi n.45, 14,90 euro

Marzo

– Storia dell’animazione giapponese (nuova edizione), di Guido Tavassi, Lapilli Giganti n.8, 28 euro
Il piccolo Caronte, di Sergio Algozzino e Deborah Allo, Prospero’s Books Extra n.24, 16,90 euro
Monster Allergy Collection Vol.2 (episodi 4-6), di AA.VV., Tipitondi n.43, 12,00  euro
Viola Giramondo (nuova edizione), di Teresa Radice e Stefano Turconi, Tipitondi n.44, 16,90 euro
Le due metà della luna, di Marco Rocchi e Francesca Carità, Tipitondi n.46, 14,90 euro
La cosa smarrita, di Shaun Tan, Mirari n.3, 14,90 euro
Il buco nella rete, di Marco Gastoni e Nicola Gobbi, Tipitondi n.47, 16,90 euro
Brina, di Giorgio Salati e Christian Cornia, Tipitondi n.48, 14,90 euro

Aprile

Giardino d’inverno, di Renaud Dillier e Grazia La Padula, Prospero’s Books Extra n.25, 14,90 euro
La stanza di Therese, di Francesco D’Isa, Romanzi n.10, 12,00 euro
Il Mago di Oz (nuova edizione), di Chauvel-Fernàndez, Tipitondi n.50, 14,90 euro
Forse l’amore, di Silvia Vecchini e Sualzo, Mirari n.4,
Quaderno di disciplina, di Luigi Bernardi e Otto Gabos, fuori collana, 14,90 euro
Rovine, di Peter Kuper, Prospero’s Books n.76, 34,90 euro

Maggio

Monster Allergy Collection Vol.3 (episodi 7-9), di AA.VV., Tipitondi n.49, 12,00 euro
L’ultimo giro, di Alfredo Martini, Marco Pastonesi, Vico Calabrò, Traguardi, 9,90 euro.

Giugno

Il ritrovo degli inutili, di Paola Camoriano, Prospero’s Books, 16,90 euro
Memorie a 8 bit, Nuova edizione, di Sergio Algozzino, Prospero’s Books, 14,90 euro
Memorie a 8 bit, variant cover SIO, di Sergio Algozzino, Prospero’s Books, 14,90
Tabu, di Giordano Tedoldi, Romanzi, 14,90 euro
Il cuore dell’ombra, di Marco Cosimo D’Amico, Laura Iorio, Roberto Ricci, Tipitondi, Tipitondi, 16,90 euro.

Luglio

Nocturno, di Tony Sandoval, Prospero’s Books Extra, 24,90 euro
Monster Allergy Collection Vol.4 ( episodi 10-11-12) di AA.VV., Tipitondi, 12,00 euro
Nonni, di Antonio Vinci, Prospero’s Books, 14,90 euro

Agosto

Viktoria, di Gaia Cardinali, Tipitondi, 14,90 euro
Pistouvì, di Merwan – Gatignol, Prospero’s Books, 16,90 euro

Settembre

Monster Allergy collection 5 ( episodi 13-14-15) di AA.VV., Tipitondi, 12,00 euro
Macumba, di Mattia Iacono, Prospero’s Books, 16,90 euro
Echi invisibili (nuova edizione) di Tony Sandoval e Grazia La Padula, Prospero’s Books Extra, 18,90 euro
Watersnakes (nuova edizione) di Tony Sandoval, Prospero’s Books Extra, 18,90 euro
La tana di Zodor, di Nucci e Friedl, Prospero’s Books Extra, 16,90 euro
Nottetempodi Luca Russo, Prospero’s Books Extra, 16,90 euro

Ottobre

Dad. I segreti di famiglia, di Nob, Tipitondi, 14,90 euro
L’albero rosso, di Shaun Tan, Mirari, 14,90 euro
Badù, diChristian Baltazard Bouah, Francesca Ceci, Laura Congiu, Stefania Costa, Gabriele Peddes, Stefania Potito, Tipitondi, 14,90 euro
La memoria delle tartarughe marine, di Simona Binni, Prospero’s Books, 16,90 euro
Ether, di Davìd Rubìn, Prospero’s Books, 16,90 euro
– L’eroe (edizione integrale), di Davìd Rubìn, Prospero’s Books, 44,90 euro

Novembre

Monster Allergy evolution. La valle dei Bombi, di AA.VV., Tipitondi, 14,90 euro
Serpenti ciechi, di Bartolomé Seguì, Prospero’s Books Extra, 14,90 euro
Il cuore del diavolo, di Orazio Labbate, 12,00 euro

Dicembre

Stagioni. Quattro storie di Emergency di A. Bruscoli e M. Spallino, con storie di Simona Binni, Gud, Ottokin e Stefano Piccoli, Fuori Collana, 19,90 euro

Letture sotto l’ombrellone!

Per soddisfare la vostra sete di letture, in questa estate fatta di libri e sole c’è Letture sotto l’ombrellone: l’iniziativa che vi permette di completare la vostra collezione dei titoli Prospero’s Books, Tipitondi, Romanzi, Lapilli (saggi) e Mirari (picture book)!
Potrete regalarvi, e regalare, i titoli dei più grandi autori di graphic novel italiani e internazionali come Paco Roca, Tony SandovalDavid RubínEnrique Fernández, Sergio Algozzino, Gud e moltissimi altri ancora.
Da oggi fino al 20 settembre avrete la possibilità di scegliere le letture da portare sotto l’ombrellone, con l’unico scopo di affrontare la calura estiva.

Letture sotto l’ombrellone, da 3 titoli a 39 euro
Letture sotto l’ombrellone, da 5 titoli a 65 euro

Le spedizioni per queste offerte sono gratuite!

Una volta selezionato uno dei due pacchetti basterà inserire nella box commenti i titoli che desiderate.
Sono esclusi dalle offerte i seguenti titoli: Monster Allergy deluxe 1 e 2, Cofanetto Monster Allergy, Cofanetto Oliver Twist e Rovine. 

Scegli 3 titoli Scegli 5 titoli

Tunué a Lucca Comics & Games 2017 | Il festival internazionale del fumetto

Tunué a Lucca Comics & Games 2017

Tunué a Lucca Comics & Games 2017 
Dall’1 al 5 novembre saremo al festival internazionale del fumetto

Mancano poco più di quattro mesi all’inizio di Lucca Comics & Games 2017, il festival internazionale del fumetto, del cinema d’animazione, dell’illustrazione e del gioco. Anche se a molti potrà sembrare un lasso di tempo infinito, qui in redazione si vive già nel traffico costante di mail, telefonate, appunti appuntati ovunque, riunioni fissate e improvvisate davanti al distributore del caffè o ai computer dei nostri grafici.

In questi giorni, infatti, si scelgono le immagini che avvolgeranno lo spazio del nostro stand e dello stand si valutano la posizione e le dimensioni; si pensano gli incontri, si lavora alle copertine e all’impaginazione delle novità, e delle nuove edizioni, che presenteremo a tutti voi.

A questo proposito abbiamo deciso di raccogliere tanti materiali per svelare e raccontare, di settimana in settimana, e fino al 1 novembre, chi saranno gli autori nazionali e internazionali che abbiamo invitato per l’occasione e che cosa troverete nelle storie che hanno scritto e disegnato negli ultimi mesi.

Possiamo dirvi fin da subito che vi aspettano avventure per mari tempestosi e forse popolati da un mostro leggendario, che non mancheranno porte mistiche e viaggi interdimensionali, bambine con lampadine al posto del cuore, racconti di fratellanza e migrazione, un papà goffo e combina guai e un vecchio alle prese con un’improbabile maledizione.

Durante i cinque giorni della fiera incontrerete un signore che ama lavorare in pigiama e guardare cosa porta il mare dall’alto di un faro, lo zio di un lupo italiano tutto blu, un tizio che dedica ascoltando musica metal, un rocker amante dell’epica, e un ragazzo occhialuto che fa vorticare i colori meglio di chiunque altro.

Vorremmo già dirvi di più, ma è arrivata l’ora di andare in riunione, quindi vi consigliamo di tenere d’occhio il nostro blog e la nostra pagina facebook, perché nei prossimi giorni ne posteremo delle belle.

Se hai letto questo articolo può interessarti anche:

Lucca Comics & Games 2017 I Gli ospiti internazionali Tunué
Prevendita aperta per Lucca Comics & Games 2017
Lucca Comics & Games 2017 I I Gran Guinigi Tunué
Gli autori italiani a LuccaCG17 (Prima Parte)

 

STAY TUNUED!

Il mio primo Tunué | Carla Gambale racconta Beowulf

Beowulf

Il mio primo Tunué
Carla Gambale, cofondatrice di Tararabundidee,
racconta Beowulf

Il mio primo Tunué: Carla racconta Beowulf di Santiago García e David Rubín.
Buona lettura!

Carla Gamberale | Recensione di Beowulf

Il mio primo Tunuè è un libro a cui sono molto legata perché è stato uno degli acquisti del mio primo Salone del Libro di Torino oltre a essere una delle mie prime graphic novel. Stiamo parlando di Beowulf, adattamento a fumetti di Santiago García e David Rubín dell’omonimo poema epico inglese dell’VIII sec.
In questi giorni torridi è bello immergersi in questo libro, ambientato nella fredda e nevosa Danimarca. Qui, precisamente nel villaggio di Heorot, il Grendel, mostruosa e violentissima creatura, sta decimando la popolazione. Per affrontare un simile essere non basta un umano qualsiasi, serve un eroe, ecco allora che entra in scena Beowulf, nipote del re dei Geati abitanti della Svezia Meridionale. Mentre nel poema epico Beowulf appare eccezionale anche nelle sue dimensioni fisiche, essendo paragonato ad un gigante dalla forza sovrumana, nel fumetto mantiene proporzioni standard e questo fa sembrare le sue azioni e le sue vittorie ancora più eroiche. Beowulf rimane l’eroe, potente come nel poema, ma nel fumetto diventa uomo tra gli uomini,  caratterizzato da sentimenti umani quali la preoccupazione e la paura.

La scrittura è molto essenziale; i disegni sono spettacolari. C’è un contrasto continuo con il freddo e la neve bianca ed il colore predominante che è il rosso: il rosso del sangue, della carne, del Grendel. Grazie a questo fumetto ho conosciuto Rubín e il suo modo di disegnare originale e dettagliato. Le tavole in assoluto più belle sono quelle in cui appare il mostro e le doppie splash pages in cui si sviluppano due piani visivi: in uno il lettore vede ciò che vedono gli uomini e nell’altro il lettore riesce a guardare con gli occhi del mostro, che vede gli uomini solamente come un ammasso di carne.
Trasportare a fumetti un classico dei classici e renderlo accattivante, coinvolgente e spietato, dev’essere stata una bella rogna, ma il lavoro che i due autori hanno fatto è magistrale.

Colonna sonora:

The snow falls hard and don’t you know?
The winds of Thor are blowing cold, they’re wearing steel that’s bright and true, they carry news that must get through.
They choose the path where no-one goes.
They hold no quarter”

Trovare la musica giusta per questa lettura non è stato facile, c’è bisogno di qualcosa che trasmetta la minaccia del Grendel, il freddo Danese ed anche il distacco e il coraggio di Beowulf e allora la scelta è caduta su No Quarter” dei Led Zeppelin.

BIO
Nasce ad Avellino nel 1994. Nel 2014 si trasferisce nella capitale, dove si laurea in Scienze Archeologiche. Fin da piccola ha una grandissima passione per la lettura, che la spinge nel 2016 ad aprire il blog Tarabundidee dove parla di libri, fumetti e serie tv insieme a George Hautecourt. Collabora anche con il Book Bloggers Blabbering, unione di bloggers che si propone di promuovere l’editoria indipendente italiana.

Tararabundidee
Book Bloggers Blabbering