Suttaterra di Orazio Labbate

Parola di copertina I Suttaterra di Orazio Labbate

Presentiamo in anteprima assoluta la copertina
di Suttaterra, il nuovo titolo della collana Romanzi, con un racconto dell’autore

 

Questa puntata di Parola di copertina, la rubrica in cui lasciamo che siano gli autori a raccontare il lavoro che si nasconde dietro la scelta e la realizzazione dell’intreccio tra immagine, segni e colori con cui i loro libri si presentano al mondo, è diversa da quelle che avete letto finora.
È la primissima volta, infatti, che ci immergiamo nel lavoro grafico della collana Romanzi diretta da Vanni Santoni, in occasione dell’uscita, il 9 novembre, di Suttaterra, il nuovo titolo di Orazio Labbate (già esordiente per Tunué con Lo Scuru).

Suttaterra è la storia di un viaggio fantasmatico in cui l’horror e il noir vibrano in un libro non di genere, che trasforma la ricerca di un amore perduto per sempre, e la presenza ineludibile della superstizione e della fede, nella storia di espiazione di un uomo perseguitato, sanguigno e capace di vedere i mondi sconcertanti che si celano dietro il desiderio, la paura, il ricordo e il sogno.

Detto questo, non ci resta che lasciarvi alla copertina del libro e a quanto ha da dire a proposito l’autore. Buona visione e buona lettura!

Suttaterra di Orazio Labbate

di Orazio Labbate

Due anni fa, quando usciva il mio primo romanzo, Lo Scuruscelsi come simbolo della copertina una corona di spine, che manifestava la Passione di Cristo e incarnava, al contempo, la grande paura nei confronti del simulacro del Signore dei Puci, nonché la mente superstiziosa e l’immaginazione infernale del protagonista della storia: il giovane buterese Razziddu Buscemi.

Il colore più indicato a significare quel dolore concreto, fisico, causato e subito dal figlio di Dio, si rivelò immediatamente un rosso sangue, assai acceso.

Suttaterra di Orazio Labbate

Suttaterra trattiene di quel libro alcuni dei personaggi principali, racconta di un amore da ritrovare oltre la morte, e rappresenta un ritorno alle immagini sacre della religione cattolica, ancora una volta fonte di presagi oscuri e chiave di accesso verso luoghi dove si dà spazio alla paura, ai ricordi e, in qualche caso, alla grazia.  Così, ragionando nell’ottica di una continuità, di un dialogo tra le due storie, che pure fanno gioco a sé, la scelta del simbolo è ricaduta, questa volta, sul Sacro Cuore della Vergine, che campeggia sulla cover sprovvisto di un cerchio di rose che, tradizionalmente, gli si avvolge attorno.

Leggi di più a proposito di Parola di copertina I Suttaterra di Orazio Labbate

Tunuéweek

Tunuéweek: gli eventi della settimana 12-18 giugno

Tunuéweek: gli eventi della settimana Gli autori Tunué e i laboratori protagonisti 12 – 18 giugno Il lunedì torna la rubrica di Tunué che vi racconta gli appuntamenti, le presentazioni e i laboratori dei nostri autori a spasso per l’Italia. Prendete carta e penna e buon #tunuéweek! lunedì 12 giugno, ore 19:00 Giordano Tedoldi presenta […]

Tunué a Marina di Libri!

Dal 5 al 7 giugno la Tunué sarà presente anche a Palermo per Una marina di Libri, il festival del libro! La rassegna letteraria si terrà presso lo scenario della GAM: Galleria d’Arte Moderna (P.zza Sant’Anna), pronto per regalare reading, incontri con gli autori, spettacoli a tema, musica e tanto altro! Nell’ultima edizione ci sono […]

ROMANZI: un anno dopo.

Per Tunué parlare del Salone Internazionale del Libro di Torino a qualche giorno dalla partenza significa, anzitutto, dare un colpetto a una candelina nella tasca. Un anno fa, infatti, eravamo al Lingotto con due libri per le mani, uno verde e uno blu. Uno con una casetta in copertina che sembrava un missile, uno con […]

Tunué al Salone del Libro di Torino 2015

Anche quest’anno parteciperemo al Salone Internazionale del Libro di Torino, l’evento a livello nazionale più atteso per gli amanti della narrativa. Saremo al Lingotto Fiere da giovedì 14 maggio a lunedì 18 maggio allo Stand G41 pad. 2. Con noi porteremo tutti i graphic novel, assieme a questi saranno disponibili anche i romanzi della collana narrativa […]