Il mio primo Tunué: Silvia Costantino

Il mio primo Tunué

Ospitiamo nella prima puntata de Il mio primo Tunué, la voce di Silvia Costantino: libraia e collaboratrice per diverse testate online.

Quale sarà stato il suo primo titolo Tunué in assoluto?

Troverete la risposta nelle righe di questo emozionante racconto, buona lettura!

«Ho conosciuto Tunué in tempi “non sospetti”, tantissimi anni fa, con un saggio sui fumetti lgbt.
E poi ho continuato a seguirla sui social, su Twitter soprattutto.
Ci è però voluta la collana narrativa per farmi tornare a prendere in mano un libro del ricco catalogo.

Tunué: per la precisione c’è voluto Tutti gli altri, l’esordio alla narrativa di Francesca Matteoni.

Del libro ho parlato in lungo e in largo con chiunque, e l’ho recensito su 404, e ora da libraia provo a venderlo a chiunque il mio istinto mi dica: questa persona può capire.

Silvia Costantino racconta Tutti gli altri di Francesca Matteoni

È difficile spiegarlo, ma il libro di Francesca, quella cura così cesellata nel periodare, quella scrittura così limpida eppure evocativa, mi fanno sentire come parte di un piccolissimo culto. Non una religione personalistica, rivolta all’autore-vate, ma al romanzo come emblema di una scrittura capace di destare sentimenti sopiti, empatia, sofferenza e invidia.
In realtà l’invidia è mia, nei confronti della bravura di Francesca. E non è nemmeno invidia, è ammirazione. Mi piace l’idea di parlare questo libro, che si muove tutto per correnti interne, trame e tessiture di testo magiche, a persone cui mi posso sentire affine, perché è questo il sentimento che il libro suscita. Affinità, sì. Leggendolo ti riconosci nella voce narrante, in modo ferino, indistinto: io sono questo, io provo questo, io annuso questo. È magia.

E, a proposito di piccole magie: la recensione su 404 mi ha fatto fare amicizia con Claudia Papaleo, poi con Claudia ci siamo conosciute dal vivo a Torino, al salone, e passando dallo stand, al terzo giorno di fiera, non ho resistito e ho preso un fumettone di grande formato, copertina cartonata, toni un po’ dark adolescenziale melanconico che come si fa a dirgli di no?

Di questo vorrei parlare: del mio primo fumetto Tunué.

Mi chiamava, mi chiamava. L’ho preso.

Mi hanno sempre affascinata i fiumi, le correnti. Molto più che il mare, con il suo romanticismo da cartolina, il freddo pericoloso del fiume, con quel suo lato gioioso e frizzantino che riflette il sole e colora di verde le rive, mi ha sempre attirata di più. Li temo anche, come è giusto, e ne apprezzo la facile metafora della vita che scorre e si rinnova e ha sempre più volti di quelli che ci possiamo immaginare.

Tutto questo c’è nel libro che ho comprato a Torino allo stand Tunué, che è Watersnakes di Tony Sandoval.
Serpenti d’acqua, un titolo abbastanza inquietante per una storia altrettanto inquietante: ovviamente c’è della magia, il fantastico si spreca, ci sono i temi di cui sempre io vado a caccia – adolescenza e morte – e quindi rinascita – e ci sono i fiumi, il buio, la luce.
Ci sono due ragazzine gracili dalla pelle candida, che però sono principesse guerriere, giovanissime donne capaci di affrontare ogni paura per amore e per amicizia, per salvarsi l’un l’altra.

Come nel romanzo di Francesca, Watersnakes ha affondato le unghie e lasciato le sue lunghe tracce su di me, creando ombre e insenature da cui è difficile liberarsi: come Tutti gli altri, anche Watersnakes ha le stesse caratteristiche di cupezza cristallina, di resistenza e di coraggio.
Sono due storie diversissime, eppure, ancora una volta, affini: entrambe incitano a chiudere gli occhi, sprofondare nel buio, e poi riaprirli e affrontare con forza il chiarore accecante del mattino.


Colonna sonora
: ovviamente ci vuole qualcuno capace di mantenere il tono, l’aura mistica, la paura e la gioia, il buio e la luce.
Ci riesce lei, Pj, con un album intero e in particolare con questa canzone».

Silvia Costantino


Bio Silvia Costantino
:

Ama i libri, la fotografia, le serie tv e i film della Marvel.
Vive a Firenze, dove ha organizzato il festival Firenze RiVistae ogni tanto presenta un libro. È fondatrice e redattrice di 404: file not found, collabora con Ultima Pagina, è nella board editoriale di The FLR, ogni tanto appare su Abbiamo Le Prove.
Ha un alter ego, Giorgeliot, che si diverte a raccontare i fatti suoi.

Gli incontri Tunué della settimana 20.02.17

Anche questa settimana porteremo libri e autori in giro per l’Italia.
Si aggiunge un’altra data per il tour alieno di Medusa di Luca Bernardi.
Negli appuntamenti con l’autore, avrete la possibilità di farvi sketchare e dedicare i volumi.
Di seguito le date degli incontri:

martedì 21 febbraio ore 20 
Marino Magliani presenta Sostiene Pereira
ospite d’onore del Kiwanis Club di Cremona
Palazzo Trecchi
via Sigismondo Trecchi,  2
Cremona

martedì 21 febbraio ore 19
Medusa, presenta Luca Bernardi con Vanni Santoni Edoardo Rialti
Libreria La Cité
Borgo San Frediano, 20 R
Firenze

mercoledì 22 e giovedì 23 febbraio
Gud presenta
Laboratorio Tutti possono fare fumetti e Timothy Top

Scuola Elementare De Amicis
via Brunetti, 18
Pieve a Nievole (PT)

sabato 25 febbraio ore 18
Paola Camoriano presenta Il ritrovo degli inutili
Biblioteca Civica del Comune di Trino
modera Ivan Grasso
Via Andrea Irico, 6
Trino (VC)

incontro con l'autore di Medusa alla Libreria Cité di Firenzeincontro con autore de Il ritrovo degli inutili a Trino (VC)

 

incontro a Cremona con lo sceneggiatore di Sostiene Pereira

A San Valentino potere alle coppie!

Per San Valentino e non solo non farti scappare l’offerta. I gadget sono a numero limitato e si possono avere fino al 15 febbraio. E’ possibile acquistare coppie con titoli diversi oppure uguali. Se acquisti dalle 4 coppie in poi, in regalo tutti e tre gli omaggi: Pins, portachiavi e statuine Monster Allergy!

Piano editoriale Tunué 2017

A seguire potete consultare il piano editoriale 2017 della casa editrice Tunué.
Con le uscite dei nostri graphic novel, picture book, romanzi e saggistica.

Febbraio

Non sei mica il mondodi Raphaël Geffray, Tipitondi n.41, 16,90 euro
La memoria dell’acqua (nuova edizione), di Mathieu Rèynes e Valery Vernay, Tipitondi n.44, 16,90 euro
L’uomo montagna, di Séverine Gauthier e Amélie Fléchais, Tipitondi n.45, 14,90 euro


Marzo

– Storia dell’animazione giapponese (nuova edizione), di Guido Tavassi, Lapilli Giganti n.8, 28 euro
Il piccolo Caronte, di Sergio Algozzino e Deborah Allo, Prospero’s Books Extra n.24, 16,90 euro
Monster Allergy Collection Vol.2 (episodi 4-6), di AA.VV., Tipitondi n.43, 12,00  euro
Viola Giramondo (nuova edizione), di Teresa Radice e Stefano Turconi, Tipitondi n.44, 16,90 euro
Le due metà della luna, di Marco Rocchi e Francesca Carità, Tipitondi n.46, 14,90 euro
La cosa smarrita, di Shaun Tan, Mirari n.3, 14,90 euro
Il buco nella rete, di Marco Gastoni e Nicola Gobbi, Tipitondi n.47, 16,90 euro
Brina, di Giorgio Salati e Christian Cornia, Tipitondi n.48, 14,90 euro

Aprile

Giardino d’inverno, di Renaud Dillier e Grazia La Padula, Prospero’s Books Extra n.25, 14,90 euro
La stanza di Therese, di Francesco D’Isa, Romanzi n.10, 12,00 euro
Il Mago di Oz (nuova edizione), di Chauvel-Fernàndez, Tipitondi n.50, 14,90 euro
Forse l’amore, di Silvia Vecchini e Sualzo, Mirari n.4,
Quaderno di disciplina, di Luigi Bernardi e Otto Gabos, fuori collana, 14,90 euro
Rovine, di Peter Kuper, Prospero’s Books n.76, 34,90 euro

Maggio

Monster Allergy Collection Vol.3 (episodi 7-9), di AA.VV., Tipitondi n.49, 12,00 euro

Tunué a Più libri più liberi 2016

La quindicesima edizione di Più libri più liberi è alle porte, Tunué tornerà in uno dei punti di riferimento dell’editoria italiana con una ventata di novità!
Potete consultare tutti i nostri eventi QUI.

– Paco Roca, La casa

dal 7 all’11 dicembre

– Simona Binni, Silverwood Lake

Dal 7 all’11 dicembre

– Gud, Timothy Top

Dal 7 al 9 dicembre

– Sergio Algozzino, Storie di un’attesa

10-11 dicembre

– Lorenzo Magalotti, The Moneyman

dal7 all’11 dicembre

– Giulia Priori, The Moneyman

7 dicembre

– Luca Bernardi, Medusa

8 – 9 dicembre

Vi diamo appuntamento
al Palazzo dei Congressi (Roma Eur)
dal 7 all’11 dicembre
Stand G04